Dreamless, nell’aldilà ogni notte è per sempre

dreamless

 

Trama

La trama e le recensioni di Dreamless, romanzo di Josephine Angelini edito da Giunti. Dreamless, è il secondo libro della trilogia YA di Josephine Angelini, iniziata con Starcrossed e racconta il viaggio di Helen nell’aldilà, mentre il terzo libro racconterà lo scontro finale tra i mortali e gli dèi. Non ci sono più sogni per Helen, ogni volta che si ad­dormenta è costretta a rag­giun­ge­re l’aldilà. È la prescelta, colei che dovrà discendere agli Inferi e superare prove indicibili per trovare le Furie, liberarle dalla loro ira e rompere il ciclo di faide tra le Case. In più ogni mattina, quando si risveglia ferita e provata, non trova tregua: deve allenarsi duramente per controllare i suoi poteri e, come se non bastasse, andare a scuola. Sempre più spossata e sofferente, non ha nessuna spalla su cui piangere. Perfino Lucas, diventato freddo e ostile, la respinge. Ma è proprio quando ogni speranza sembra perduta, durante una delle sue estenuanti discese agli Inferi, che Helen si imbatte in Orion, un semi-dio bello come il sole, capace di far tremare la terra oltre che il suo cuore. Divisa fra l’attrazione per il nuovo pretendente e l’amore impossibile per il cugino, Helen si trova a sfidare i suoi limiti e le sue paure. Ancora più intrigante di Starcrossed, Dreamless è un romanzo intenso, dark, sexy e pieno di azione.

Dreamless a differenza di Starcrossed è molto più intenso perchè è qui che iniziano i problemi tra i due protagonisti, in cui ci rimani male perchè pensi che non sia giusto quello che gli sta accedendo che il destino sia veramente crudele con Helena e Lucas. Poi quando si arriva al punto in cui subentra Orion cioè almeno io mi sono arrabbiata perchè ho pensato che non doveva finire così, che Orion non era per lei perchè poi continuando a leggere di immedesimi talmente tanto nei due personaggi che riesci anche ad avvertire tutte le emozioni che provano la passione, la frustrazione, l’amore e tutto il resto. A mio avviso tra tutti e tre mi è piaciuto di più Dreamless poi del resto rimane solo una mia opinione.